Frecce tricolori: sui cieli italiani lo spettacolo acrobatico

frecce-tricolori-640-min

Le Frecce Tricolori, l’amatissima Pattuglia Acrobatica Nazionale dell’Aeronautica Militare Italiana, sorvoleranno il cielo di 21 città italiane. Lo faranno per donare un grande abbraccio virtuale a tutti gli italiani. Infatti, in questo periodo di restrizioni dovuto al COVID-19, saranno loro a portare in anticipo il grande abbraccio virtuale al popolo italiano per la festa della repubblica del 2 giugno.

Sarà un evento che percorrerà l’Italia da nord a sud. Tutto questo avverrà, in differenti giorni, per far sentire la solidarietà di cui siamo capaci. Sarà fatto per offrire un triste saluto di cordoglio a tutti i morti del Coronavirus. Tuttavia, sarà anche un evento capace di unire tutti sotto l’espressione dei nostri colori: il verde, il bianco e il rosso.

Le Frecce Tricolori porteranno il tricolore come vessillo italiano

Il loro primo decollo da Rivolto, base ufficiale della Pattuglia Acrobatica, sorvolerà i cieli italiani di Trento, Codogno e Milano, i primi luoghi ad essere colpiti dal virus, per poi attraversare Torino e Aosta. Successivamente, sorvoleranno i cieli di Genova, Firenze, Perugia e L’Aquila.

Il 27 di maggio, invece, toccherà vederle nei cieli di Cagliari e Palermo. Poi, giovedì 28 maggio, saranno i cieli di Catanzaro, Bari, Potenza, Napoli e Campobasso ad essere attraversati dalle strisce del Tricolore. Ancora venerdì voleranno su Loreto, Ancona, Bologna, Venezia e Trieste, per poi concludere il 2 giugno il loro volo rappresentativo sul cielo di Roma.

Infatti, durante la Festa della Repubblica, sorvoleranno Roma per omaggiare il nostro Stato, ma anche tutte le vittime del Coronavirus.

Abbraccio Tricolore

Così è stata denominata l’iniziativa della Pattuglia Acrobatica Italiana. Questo è il gesto di solidarietà che intende omaggiare la nostra Air Force a tutti i cittadini del Bel Paese. Un abbraccio virtuale verso un popolo che è stato messo in ginocchio, ma che saprà certamente rialzarsi con onore.

Dunque, un gesto di solidarietà che toccherà ogni capoluogo di regione italiano, per portare speranza e ricordare a tutti che questo virus potrà essere sconfitto soltanto con responsabilità, intelligenza e disciplina. Infatti, soltanto con il distanziamento sociale potremo continuare a combattere questo male mondiale.

Proprio questo è il principio delle nostre Frecce Tricolori: rimanere alla giusta distanza per riuscire ad effettuare tutte le successioni di spostamenti acrobatici in piena sicurezza e tranquillità. Allora questo principio così necessario e importante per i piloti del Tricolore, potrà essere un simbolo dal sapore speciale anche per tutti noi cittadini.

Soltanto con la distanza, ma uniti nella lotta contro il Coronavirus, possiamo raggiungere quella qualità di vita a cui eravamo abituati. Siamo speranzosi di potercela fare! Disciplina, responsabilità e intelligenza saranno i punti cardine di questa vittoria, ma anche distanza e unità dovranno contribuire al pieno successo finale di questo periodo catastrofico.

Farina, comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale, è in piena sintonia con ciò che noi stiamo affermando. Per questo motivo ha tenuto a dimostrare, anche questa volta, con i suoi uomini che l’Aeronautica Militare svolge azioni di monitoraggio per garantire il pieno controllo dello spazio aereo italiano, garantendo nel contempo un piano di sicurezza nazionale e dei cittadini italiani.

A questo punto non possiamo che ringraziare tutti i piloti delle nostre Frecce Tricolori!